Campi Flegrei, informativa Bagnoli Manfredi

“Non ci sono proprio le condizioni per passare ad un allarme arancione. Negli ultimi giorni la situazione del sollevamento del suolo e delle scosse è migliorata. Si tratta comunque di un fenomeno in evoluzione e bisogna sempre seguirlo con attenzione”. A dirlo è il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, durante un’informativa sul bradisismo che si è tenuta presso la struttura municipale di Bagnoli alla presenza dei cittadini. Il bradisismo richiede attenzione e prevenzione.

“Nei prossimi giorni – prosegue Manfredi – ci sarà una proposta da parte della Protezione Civile Nazionale per il piano di evacuazione in caso di forte crisi legata al bradisismo. Il piano vulcanico invece esiste già da anni”.

Parole rassicuranti rispetto ai mesi scorsi sono dette anche da Mauro Di Vito, direttore Osservatorio Vesuviano Ingv, secondo il quale “adesso siamo in un momento in cui la deformazione del suolo ha rallentato ed anche il numero dei terremoti è calato. Nell’ultima settimana ne sono stati registrati solo tre e di piccola entità. Questo ci permette di potenziare il nostro lavoro di monitoraggio dei fenomeni. L’arma migliore è la prevenzione”.

Intanto il decreto del governo per i Campi Flegrei è diventato legge a tutti gli effetti dopo il voto favorevole di entrambe le Camere. La maggioranza parla di un provvedimento importante a favore della popolazione mentre per le opposizioni non è sufficiente. I sindaci delle aree interessate non hanno condiviso la mancanza del sisma bonus nel provvedimento. È comunque un inizio sul quale lavorare già da ora in un periodo di relativa calma per pianificare ogni mossa da mettere in campo in caso di necessità. “Il decreto – prosegue Di Vito – è la dimostrazione dell’attenzione delle istituzioni che tutte insieme lavorano per la mitigazione di questo fenomeno che sta interessando il territorio. Guardare l’intera gestione anche con un adeguato piano di comunicazione è importante”. 

di M. OLA

____________________________________________

Per restare sempre aggiornato, segui i nostri canali social Facebook, TwitterLinkedIn