Mimit

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit), guidato dal ministro Adolfo Urso, ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo della legge sul Made in Italy. In collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), il Decreto definisce i criteri per la concessione e l’erogazione di contributi statali destinati alle associazioni di produttori. Questi contributi, fino a 30.000 euro per ciascun beneficiario, copriranno l’80% delle spese sostenute per la predisposizione dei disciplinari di produzione dei prodotti industriali e artigianali tipici.

L’iniziativa mira a favorire l’accesso alla nuova tutela europea per le indicazioni geografiche protette (IGP), estendendo le tutele già esistenti nel settore agroalimentare anche ai prodotti artigianali e industriali. Questa tutela europea comporterà benefici significativi per i produttori e le regioni coinvolte, promuovendo le produzioni locali e regionali a livello internazionale. I consumatori, inoltre, potranno riconoscere facilmente i prodotti IGP grazie all’apposizione di un logo comune.

A partire dal 1 dicembre 2025, la predisposizione del disciplinare di produzione sarà una condizione necessaria per la presentazione della domanda di registrazione di un’Indicazione Geografica Protetta per i prodotti artigianali e industriali. Questo nuovo titolo di proprietà industriale sarà valido in tutta l’Unione Europea, rafforzando la protezione e la promozione dei prodotti tipici locali.

Il Decreto ministeriale attua le previsioni dell’art. 46 della legge sul Made in Italy (legge n. 206 del 27 dicembre 2023), identificando i soggetti beneficiari del contributo, gli oggetti e i criteri di ammissibilità, nonché le modalità di concessione ed erogazione. Le associazioni di produttori potranno beneficiare di un contributo fino a un massimo di 30.000 euro, coprendo l’80% delle spese ammissibili.

Le modalità e i termini di presentazione delle domande per accedere al contributo saranno stabiliti con un successivo decreto del Direttore Generale per la proprietà industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, Dipartimento mercato e tutela del Mimit. Questo ulteriore decreto fornirà le indicazioni necessarie per le associazioni di produttori interessate a beneficiare del contributo, garantendo una corretta attuazione della normativa e il supporto necessario per la tutela e la promozione dei prodotti tipici italiani.

 

____________________________________________

Leggi le notizie di Piazza Borsa

Per restare sempre aggiornato, segui i nostri canali social FacebookTwitter e LinkedIn