Pannelli solari - efficienza energetica

“Proponiamo di rendere obbligatori i pannelli solari per gli edifici commerciali e pubblici entro il 2025 e per i nuovi edifici residenziali entro il 2029. Questo è un piano ambizioso ma realistico”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, presentando il RePowerEu.

La svolta green

Nell’epoca della transizione ecologica e della crisi energetica quella dell’autonomia degli edifici è diventata una priorità non più prorogabile. L’istallazione di pannelli solari sugli edifici pubblici e residenziali, seppur insufficiente, rappresenterebbe una scelta politica che detta il passo da tenere nei prossimi anni per la riduzione dell’utilizzo di fonti fossili.

RePowerEu: un progetto da 195 miliardi

Con un progetto da 195 miliardi di euro, compensata da un risparmio annuale di 84 miliardi, la Commissione Europea intende raggiungere l’indipendenza dalla Russia entro il 2027. E’ l’obiettivo del RePowerEu.

Il piano energetico, entro il 2030, fissa l’obiettivo di utilizzare il 45% di energia pulita con in graduale abbandono delle energie ricavate dal fossile. Ruolo di primo piano, oltre che dal fotovoltaico, sarà giocato da eolico e idrogeno green.

Stop alla dipendenza dalla Russia

Infine, secondo Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione europea e commissario al Green deal europeo, la strategia per ridurre la dipendenza energetica dalla Russia deve basarsi su tre fattori: “Dobbiamo già ridurre l’import, possiamo farlo quando abbiamo contratti con altri Paesi sul Gnl, gas naturale liquefatto. Ma dobbiamo anche risparmiare l’energia e dobbiamo introdurre con maggiore urgenza le rinnovabili, l’energia solare ed eolica”.